Home - News - Viaggia con…un libro!

Viaggia con…un libro!

4 viaggi immaginari che profumano di realtà. Dove? Lo decidi tu!

Le ferie estive sono già un ricordo e tutti noi siamo tornati alla solita vita: ufficio, casa e weekend per distrarsi e riposare. Il prossimo viaggio, probabilmente, potremo farlo soltanto tra qualche mese quando avremo a disposizione le vacanze natalizie.

Ma abbiamo degli alleati fantastici e potentissimi che, stando comodamente a casa, seduti sul divano e sdraiati a letto, sanno trasportarci in mondi nuovi e lontani.

Sono i libri e ne abbiamo selezionati 4 per riportarvi nella vostra stagione preferita. Non sapete quali scegliere? Leggeteli tutti!

AUTUNNO: I VIGNETI DI MYLOPOTAMOS

In un autunno dai colori caldi, quando ancora qualche raggio di sole riesce a scaldarci il cuore, abbiamo scelto come meta ideale i vigneti di Mylopotamos, sul Monte Athos. Nei pressi di uno degli insediamenti monastici più antichi del Monte Athos in Grecia, nei vigneti di Mylopotamos da più di mille anni si coltiva uva da vino. Un luogo pieno di spiritualità, abitato da 1500 monaci che animano monasteri ed eremi ricchi di icone, pale d’altare, affreschi, manoscritti e rarissime miniature. E il vino, protagonista assoluto della letteratura, ha il sapore che più ci ricorda questi luoghi. Il libro che consigliamo è “L’uomo senza etichetta”, un talento naturale nel fiutare gli odori e un naso sorprendente che guida il protagonista nelle passioni della vita. Edito da Olioofficina, di Monica Sommacampagna, anno di pubblicazione 2015.

INVERNO: SAN PIETROBURGO

San Pietroburgo in Russia è la città ideale per capire cosa significhi la parola inverno. È la seconda città della Russia fondata dallo zar Pietro il Grande sul delta del Neva ed è la capitale della cultura russa. A consolidare il fascino di questa città, vale la lettura di un classico poco noto. Stiamo parlando de “Le notti bianche” di Fedor Dostoevskij. Sono le notti senza luna, le notti dei pensieri, quelle in cui vivono e si muovono i sognatori. San Pietroburgo è la città elegante, piena di romanticismo e musica. Ne “Le notti bianche” si parla di amore, di un abbandono che distrugge. Edizioni Einaudi, 2006

PRIMAVERA: SVEZIA

La primavera è la stagione che più di ogni altra porta novità, scompiglio, colori, vento. La Svezia, con i suoi quasi 500.000 km² di superficie è tra gli Stati più estesi d’Europa. La densità di popolazione è bassa e tende a concentrarsi nelle città principali. Il territorio interno è occupato da foreste e l’economia del paese permette agli abitanti un tenore di vita piuttosto alto. Ecco quindi affacciarsi la figura di Ove. Il libro che vi consigliamo è “L’uomo che metteva in ordine il mondo”: Ove ha 59 anni. Guida una Saab. Ce l’ha un po’ con tutti nel quartiere: con chi parcheggia l’auto fuori dagli spazi appositi, con chi sbaglia a fare la differenziata, con il gatto spelacchiato che fa la pipì davanti a casa sua. Ogni giorno si assicura che le regole siano rispettate. Eppure qualcosa nella sua vita sembra sfuggire all’ordine, non trovare il posto giusto. Il senso del mondo finisce per perdersi in una caotica imprevedibilità. Così Ove decide di farla finita. Ha preparato tutto nei minimi dettagli: ha chiuso l’acqua e la luce, ha pagato le bollette, ha sistemato lo sgabello… Ma… Ma anche in Svezia accadono gli imprevisti che mandano a monte i piani… Di Fredrick Backman, edizioni Mondadori 2014.

ESTATE: SICILIA

L’estate è la stagione del Mediterraneo, del sole che spacca gli intonaci e del sale che brucia la pelle dei pescatori. L’estate è la Sicilia, l’isola più grande d’Italia, piena di tesori da scoprire e ricca di emozioni da vivere. La natura sembra aver destinato a questa terra le sue maggiori meraviglie: monti, colline e, soprattutto, il mare. Gli azzurri delle sue acque si sciolgono e si mescolano, creando una magia in cui il sole si specchia. Un fascino unico che si scopre in ogni cosa: nelle architetture, nei monumenti, nei volti degli abitanti. Con “La sposa vermiglia” si ha la sensazione di trovarsi in quella terra, di incontrare quegli abitanti, di partecipare alla vita di un paese che sembra rimasto sospeso in un’epoca passata. Vincenzina Sparviero, ultimogenita e protagonista del libro, è destinata al convento. Quando, improvvisamente, l’amatissima sorella muore, Vincenzina potrà sposarsi, ma sprofonderà nel senso di colpa. Di Tea Ranno, edizioni Mondadori 2013