Home - News - Neo-mamme: dov’è finita me stessa?

Neo-mamme: dov’è finita me stessa?

Diventare mamma è un’esperienza straordinaria e unica nella vita della donna. La maternità richiede un equilibrio nuovo nel rapporto sia con se stesse, sia nella vita di coppia e nelle relazioni familiari e sociali. Ci sono stati importantissimi progressi in tema di assistenza alla gravidanza e al parto che offrono la possibilità di vivere questa straordinaria stagione della vita in piena consapevolezza. Diventare mamma significa dare vita. Il nuovo ruolo di mamma dovrebbe rappresentare un momento di crescita nel percorso vitale femminile, con tante luci e poche ombre per la salute ed il benessere personale e di coppia. Secondo uno studio di psicologia di Londra, lo stress che una donna subisce dopo il parto è dell’80% più altro rispetto a prima della nascita del figlio.

MODIFICAZIONI BIOLOGICHE E MENTALI

La gravidanza è caratterizzata da una serie di modificazioni biologiche che riguardano tutti gli organi e gli apparati del corpo femminile. Il corpo, infatti, deve modificarsi per garantire al feto il giusto sviluppo. In particolare, grazie all’azione degli ormoni della riproduzione prodotti dalle ovaie e soprattutto dalla placenta, la donna va incontro ad una serie di cambiamenti progressivi che non riguardano soltanto il metabolismo, il sistema endocrino, l’apparato cardiovascolare, osteoarticolare ma anche il sistema nervoso centrale e periferico. Soprattutto dopo il parto e nel primo periodo di riorganizzazione della vita personale, di coppia, familiare e lavorativa, la donna è davvero “nuova” nel corpo, nel cuore, nel cervello, e le cure del “piccolo” la assorbono talmente da non avere tempo ed energie per realizzare appieno questo cambiamento. Il riassestamento ormonale dopo il parto gioca un ruolo fondamentale, in particolare durante l’allattamento e nel periodo immediatamente successivo, nella riconquista del proprio equilibrio, in un percorso talvolta non facile che coinvolge l’immagine corporea, lo stile di vita, il tono dell’umore, la sessualità e la scelta contraccettiva, oltre che l’ambito lavorativo e il ruolo sociale.

DOV’È FINITA LA FEMMINILITÀ?

Sentirsi brutte e trascurate dopo il parto è una situazione abbastanza comune. Ma ci sono mille modi per ritrovare la propria bellezza. Dopo il parto, infatti, arriva anche quella sensazione di inadeguatezza. Non ci si sente pronte, ci si sente spesso incapaci di gestire il bambino, si è stanche. La vera difficoltà sta nel riuscire a gestire una nuova vita completamente diversa. Capita di trascurarsi per non togliere tempo al bambino appena nato. Il segreto è prendersi sempre un po’ di tempo per sé. Questo gesto, che può sembrare egoistico, è in realtà un’ancora di salvezza per la salute fisica e mentale di ogni neo mamma. Poco tempo permette a ogni donna di rilassarsi, di andare dal parrucchiere, di fare un bagno caldo. Permette, insomma, di staccare la spina e ricaricarsi.

DA SOLA COL TUO PARTNER, ALMENO UNA VOLTA AL MESE

Avere accanto a sé i propri genitori è molto importante per il neonato, ma è altrettanto importante che la coppia trovi il suo spazio per continuare a vivere la propria intimità. È proprio l’intimità tra mamma e papà che ha dato vita a una nuova vita e sarebbe bene non dimenticarlo mai. Proprio per questo, una mamma, per sentirsi sempre donna, dovrebbe riuscire a trovare uno spazio da riempire sola col suo partner. Una cenetta romantica, una passeggiata, qualche ora insieme nel proprio posto preferito… continuare a fare quelle cose che, prima che nascesse il bambino, rendevano la coppia felice e serena. Una mamma felice rende felice il proprio compagno. I genitori felici e complici fanno crescere bene il proprio bambino.

Ciò che a volte sembra un gesto d’egoismo, diventa spesso il modo migliore per una vita felice in famiglia.

18 MESI PER SENTIRSI DI NUOVO SEXY

Uno studio inglese sul posto parto, commissionato dal sito A Beautiful Mummy, ha stabilito che una neomamma impiega circa un anno e mezzo per sentirsi al meglio, come prima, e nuovamente «donna». “E’ veramente difficile per una donna sentirsi sexy, chic e elegante dopo aver partorito. Tanto per cominciare non hai niente da mettere: nuoti nei vestiti da gravidanza ma non ti entra nulla di quel che avevi prima della pancia”, ha osservato Claire Burns, direttrice del sito.

I dati sulle 3.000 donne interpellate

1 su 3 hanno detto di sentirsi “grasse”, “poco attraenti” e “cascanti”

1 su 3 delle neo-mamme ha affrontato l’allattamento come un problema

1 su 4 hanno confessato di sentirsi o di essersi sentite in concorrenza con altre madri

4 su 10 hanno detto di essersi sentite brutte

6 su 10 hanno osservato un crollo nella fiducia in se stesse quando si sono accorte che non riuscivano più a entrare nei vecchi abiti.

Il segno che si è finalmente uscite dal tunnel? “Quando si tornano a coordinare vestiti, orecchini e rossetto”, chiosa Siobahn Freegard, del sito Netmum.

Voi mamme, quando ci avete messo?

Slide 1

Slide 2